Menu

Eleganti si nasce? I dieci pezzi indispensabili

Dress&Impress, Top of the Tips
Categories
  • Nessuna categoria

Eleganti si nasce?

Quali sono le regole basi per un perfetto gentiluomo? Come accennato nel post I MODI DEFINISCONO L’UOMO bastano dieci semplici pezzi per costruire il guardaroba perfetto. Alessandro Giannotti nel Piccolo Manuale di Vita Elegante per l’Uomo Moderno STILE PER LUI (Astrea Editore) li identifica e ce li racconta.

Chic&Easy

1 LA CAMICIA BIANCA

Una sportiva button-down per le occasioni informali e una classica con colletto all’italiana in tessuto Oxford per quelle formali sono la base del guardaroba maschile: con il bianco non si sbaglia mai. Stirata e immacolata ovviamente. La camicia fatta su misura è impareggiabile (e ce ne sono anche a buon prezzo). Irrinunciabile e vivamente consigliata.

consiglio: da portare sempre dentro i pantaloni con un’unica eccezione: per andare al mare!

2 IL PULLOVER DI CACHEMIRE

Meglio se con lo scollo a V è adatto in ogni occasione, sotto la giacca così come con la camicia sportiva per un look casual ma sempre elegante. Il cachemire a 2 fili è il più diffuso e, ricorda, maggiore è il numero di fili e più aumenta il prezzo. Il 4 fili è ideale senza la giacca, dai 6 ai 12 si entra nella praticità dei pullover invernali. 

consiglio: è meglio puntare su colori classici

3 I JEANS

Classici cinque tasche blu scuro o in tinte sobri, dal grigio alle variazioni del demin delavé, portateli con la T-shirt, la polo o la camicia. Il più classico ha i bottoni al posto della cerniera, è vissuto ma non consumato. Si per un look sport casual NO per formale o semiformale. Il jeans vissuto non ha né macchie di porco o vernice né buchi, non ha mai la piega, non ha mai la vita troppo alta o troppo bassa, non deve stringere troppo né essere troppo largo.

consiglio: quando trovate un modello che vi sta bene compratene due paia

4 LA T-SHIRT DI COTONE

Nera, grigia e bianca, di cotone di ottima qualità da usare ogni volta che la camicia non è l’opzione di rigore. La si porta in palestra ma anche sotto la giacca (secondo re Giorgio). Una alternativa possibile è la polo che però difficilmente tollera la giacca.

consiglio: se non dovete fare lavori in giardino o al motore della vostra auto o moto, togliete di mezzo le T-Shirt bucate, scolorite o tempestate da macchie indelebili.

5 L’ABITO BLU

Versatile e classico. Con la camicia bianca e la cravatta è perfetto anche per l’ufficio, ma nel tempo libero potete usare anche la giacca con i jeans. Il vestito ideale è tagliato su misura per voi dal sarto, valorizza la vostra corporatura, non passa mai di moda ed è estremamente piacevole da indossare. Ottime alternative in commercio anche per gli abiti preconfezionati.

consiglio: l’attenzione per i tessuti e per i dettagli dice di voi molto più di quanto immaginiate.

 

 6 LA CRAVATTA

Sceglietela classica, poco vistosa, di colori neutri, fortemente contrastante con il resto dell’abbigliamento. La cravatta è senza dubbio l’accessorio più duttile del guardaroba maschile, tanto da poter esaltare o svilire un abito impeccabile. Una bella cravatta di seta, tinta unita o con un motivo appena accennato, non stanca mai, non attira attenzioni indesiderate e conferisce un aspetto ordinato ma non anonimo.

consiglio: resistete alla tentazione di fissare la gambetta nell’etichetta, di infilarla nella camicia per non sporcarla quando siete a tavola e rinunciate serenamente al fermacravatte.

 7 LA CINTURA

Accessorio imprescindibile dell’abbigliamento maschile, deve essere sempre intonata alle scarpe. Sceglietela del tipo più semplice, di pelle morbida e liscia e che non abbia una fibbia troppo elaborata e sproporzionata. La si porta sempre con ogni tipo di pantaloni anche con i jeans.

consiglio: non lasciatevi tentare dalle versione in rettile o di cuoio intrecciato: sono bandite dal guardaroba elegante.

8 LE SCARPE NERE STRINGATE

Tirate a lucido, le classiche Oxford, rigorosamente stringate, vanno bene con l’abito blu e persino con i jeans. Se il nero è impertaivo nelle occasioni formali e la sera, per il giorno si può optare anche per la variante in marrone, nelle sfumature che vanno dal testa di moro al castagna. Molti uomini amano indossare scarpe color cognac, segno distintivo dell’eleganza italiana all’estero. Le classiche scarpe inglesi sono di fattura meno leggera e raffinata di quelle italiane, che si sono imposte all’attenzione dei mercati per la loro leggerezza e la cura maniacale dei dettagli, frutto delle abili mani degli artigiani. La scarpa su misura garantisce un conmfort impagabile.

consiglio: la regola fondamentale è che le scarpe siano sempre impeccabilmente pulite.

9 UN PAIO DI SCARPE SPORTIVE

Sneakers, rally o mocassini. Questione di gusti e di occasioni. Scarpe da tennis solo per il tempo libero.

consiglio: non presentarsi in ufficio con un paio di scarpe da tennis.

10 GLI OCCHIALI DA SOLE

 Si, gli occhiali da sole. Semplicemente indispensabili. Se avete il viso triangolare, optate per montature orizzontali diritte e ampie o al modello aviatore; se il viso è quadrato, meglio una montatura rotonda; se è più rotondo scegliete montature geometriche rettangolari o quadrate, mai tondeggianti, e se è ovale scegliete montature larghe e ampie che seguano la forma delle sopracciglia.

consiglio: una regola fondamentale degli occhiali da sole: mai con le lenti a specchio.

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!